Punti cardine del Mobile World Congress 2016

Record quest’anno per il Mobile World Congress di Barcellona che ha registrato in 4 giorni oltre 100.000 partecipanti.

Ma quali sono i concetti cardine emersi?

Innanzitutto, il ruolo che la tecnologia svolge sulla vita di tutti noi e sui settori in cui operiamo. Infatti bastava osservare quanti settori diversi erano rappresentati per capire quanto il mobile influisca in ogni ambito della nostra vita: giochi, intrattenimento, pubblicità, istruzione ecc. Ormai non si parla più di dispositivi, ma di ciò che ci rendono capaci di fare.

Molto risalto ha avuto la nuova generazione di reti wireless superveloci. Anche se comunque è emerso la forte disparità tra paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo: mentre nei paesi sviluppati si pensa già al 5G come colonna portante dell’Internet of things, nella maggior parte del mondo non è garantito l’accesso ad internet ad un livello minimo.

Il Mobile World Congress ha segnato una svolta anche per ciò che concerne il mondo della realtà virtuale. Sta acquistando un’importanza da non sottovalutare poichè questa tecnologia con l’avvento del 5G potrà spaziare in ambiti che vanno ben oltre il gioco: viaggi, sport, intrattenimento ecc.

Agenzie e brand hanno dimostrato, partecipando numerosi, che il mobile advertising sta crescendo sempre più; infatti, avendo avuto l’opportunità di incontrare tante aziende hanno cercato modi più innovativi per attrarre il consumatore giusto sui dispositivi mobili.

Fonte: insidemarketing.it